La questione immorale
0 0 0
Libri Moderni

Tinti, Bruno

La questione immorale

Abstract: Il problema più urgente: riformare la giustizia. Separazione delle carriere, non obbligatorietà dell'azione penale, responsabilità civile dei magistrati, blocco delle intercettazioni telefoniche. Più che l'efficienza della giustizia ai politici sembra stare a cuore il controllo dei magistrati e la garanzia dell'impunità. Questo libro spiega il come e il perché. Basta togliere l'iniziativa al PM e metterlo alle dipendenze del potere politico. O gli si può togliere il controllo della polizia giudiziaria. O limitare le intercettazioni. Mentre polizia, servizi e quindi il governo per motivi di sicurezza possono intercettare migliaia di cittadini. Un enorme archivio segreto. E nessuno dice niente. In realtà molto si potrebbe fare per rendere più efficiente la giustizia. Subito. Tinti, procuratore aggiunto presso la Procura di Torino, lo dimostra. E tutti lo sanno. Ma una giustizia che veramente funzioni fa troppa paura.


Titolo e contributi: La questione immorale / Bruno Tinti

Pubblicazione: Milano : Chiarelettere, 2009

Descrizione fisica: 205 p. ; 20 cm

Serie: Reverse

ISBN: 9788861900646

Data:2009

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 347.45014 GIUDICI. ITALIA (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2009

Sono presenti 6 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Oppeano 347.45 TIN 81-5531 Su scaffale Disponibile
Peschiera del Garda 347.45 TIN 6-15748 Su scaffale Disponibile
Cologna 347.45 TIN 7-15630 Su scaffale Disponibile
San Martino B.A. D 347 TIN 1-39877 Su scaffale Disponibile
Montecchia 347.45 TIN 84-13117 Su scaffale Disponibile
Sorgà 03 - SCIENZE SOCIALI 347.450 TINTI 104-10824 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.