Centuria
0 0 0
Libri Moderni

Manganelli, Giorgio

Centuria

Abstract: «Il presente volumetto racchiude in breve spazio una vasta ed amena biblioteca; esso infatti raccoglie cento romanzi fiume, ma così lavorati in modi anamorfici, da apparire al lettore frettoloso testi di poche e scarne righe. Dunque, ambisce ad essere un prodigio della scienza contemporanea alleata alla retorica, recente ritrovamento delle locali Università. Libriccino sterminato, insomma; a leggere il quale il lettore dovrà porre in opera le astuzie che già conosce, e forse altre apprenderne: giochi di luce che consentono di leggere tra le righe, sotto le righe, tra le due facce di un foglio, nei luoghi ove si appartano capitoli elegantemente scabrosi, pagine di nobile efferatezza, e dignitoso esibizionismo, lì depositate per vereconda pietà di infanti e canuti. A ben vedere, il buon lettore vi troverà tutto ciò che gli serve per una vita di letture rilegate: minute descrizioni di case della Georgia dove sorelle destinate a diventare rivali hanno trascorso una adolescenza prima ignara poi torbida; ambagi sessuali, passionali e carnali, minutamente dialogate; memorabili conversioni di anime travagliate; virili addii, femminesca costanza, inflazioni, tumulti plebei, balenanti apparizioni di eroi dal sorriso mite e terribile; persecuzioni, evasioni, e dietro ad una vocale che non nomino, in tralice si potrà scorgere una tavola rotonda sui diritti dell’Uomo. «Se mi si consente un suggerimento, il modo ottimo per leggere questo libercolo, ma costoso, sarebbe: acquistare diritto d’uso d’un grattacielo che abbia il medesimo numero di piani delle righe del testo da leggere; a ciascun piano collocare un lettore con il libro in mano; a ciascun lettore si dia una riga; ad un segnale, il Lettore Supremo comincerà a precipitare dal sommo dell’edificio, e man mano che transiterà di fronte alle finestre, il lettore di ciascun piano leggerà la riga destinatagli, a voce forte e chiara. È necessario che il numero dei piani corrisponda a quello delle righe, e non vi siano equivoci tra ammezzato e primo piano, che potrebbero causare un imbarazzante silenzio prima dello schianto. Bene anche leggerlo nelle tenebre esteriori, meglio se allo zero assoluto, in smarrito abitacolo spaziale» (Giorgio Manganelli). Apparso per la prima volta nel 1979, Centuria viene qui ripresentato in un’edizione che affianca agli originali «cento piccoli romanzi fiume» non solo trentuno «altre centurie» (di cui venti già apparse sul «Caffè» nel 1980 e undici inedite), ma anche sette racconti scartati da Manganelli nel corso dell’elaborazione dell’opera. Arricchiscono il volume il saggio che Italo Calvino scrisse nel 1985 per presentare al pubblico francese la traduzione di Centuria – ora offerto per la prima volta nell’originale stesura in italiano – e il testo del risvolto, firmato dallo stesso Manganelli, che accompagnava la stampa del ’79.


Titolo e contributi: Centuria : cento piccoli romanzi fiume / Giorgio Manganelli ; a cura di Paola Italia ; con un saggio di Italo Calvino

Pubblicazione: Milano : Adelphi, c1995

Descrizione fisica: 316 p. ; 22 cm

Serie: Biblioteca Adelphi ; 308

Data:1995

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Editore)

Classi: 853.914 Narrativa italiana. 1945-1999 [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 1995

Sono presenti 3 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
LEGNAGO Fioroni N MANG 63-18863 Su scaffale Disponibile
Caldiero N 853.914 MAN 4-2899 Su scaffale Disponibile
Sommacampagna SOMMA JOUVET MAN 853.9 23-36467 Su scaffale Disponibile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.