Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Nomadland - Jessica Bruder

Oltre ad essere un'inchiesta, questo libro è pure un viaggio per mezza America. Nasce forse dalla volontà di raccontare quello che forse nessuno immagina. Le tantissime persone che, vuoi per la perdita del lavoro, vuoi per un investimento sbagliato, vuoi per la crisi economica si sono ritrovate dall'oggi al domani per strada. E quale modo migliore se non quello di prendere un camper? Ecco che per vivere bisogna cercare lavoro spesso stagionale. Nasce così la comunità dei "nomadi" cioè di tutte quelle persone, e sono tante, che viaggiano da una parte all'altra dell'America per sopravvivere. E' una comunità pronta ad aiutare, a dare consigli, a consigliare questo o quel supermercato. Sì, perchè spesso si dorme in aree dove non si potrebbe stare e quindi i parcheggi dei supermercati spesso sono un valido aiuto. Di certo tutte queste persone di sono dovute riadattare e reinventare una vita. Finisci il libro pensando a quanto tu sia fortunata ad avere un tetto sotto il quale vivere.

La sorella perduta [7] - Lucinda Riley

avevo grande aspettativa per quest'ultimo episodio nel convincimento si potesse chiudere un cerchio e finalmente ci fossero risposte alle molte domande...Ho trovato questo ultimo scritto troppo prolisso, un tentativo di allungare a dismisura la vicenda...il finale poi mi ha abbastanza infastidito. Dei vari volumi a mio giudizio questo è il peggiore...forse perché desideravo risposte

La tempesta - Paolo Maurensig

pensavo un giallo invece è la spiegazione del dipinto La Tempesta di Giorgione con una storia romanzata collocata tra passato (1892) e presente (2006). Non è il mio genere: voto 2 su 10

Alfredino, laggiù - Enrico Ianniello

Libro molto particolare questo, diviso in tre parti. C'è l'inizio dove viene raccontata la storia di Andrea e della sua bellissima famiglia. Poi c'è un click e vieni trasportata in un posto indefinito, abitato da personaggi bizzarri. Poi un altro click e ritorni alla bellissima famiglia di Andrea ma... qualcosa è cambiato, anzi tutto è cambiato. Non si respira più la leggerezza della prima parte, bensì qui è tutto molto più pesante, più triste. Filo conduttore di tutta questa storia è Alfredino Rampi, quel bambino che negli anni '80 cadde in un pozzo e che purtroppo in quel pozzo vi morì. A quei tempi ero una bambina e la vicenda di Alfredino la ricordo benissimo come pure ricordo l'immagine dell'allora Presidente delle Repubblica Sandro Pertini con le cuffie in testa per ascoltare la voce di Alfredino. Un omaggio ad Alfredino, per non dimenticare un pezzo di storia, un inno alla vita, fatta di tempo da dividere tra lavoro, famiglia, amici, ma anche un voler soffermare l'attenzione su quanto siamo appesi ad un filo e cosa succede se questo filo si spezza. Tutto cambia, tutto prende vie diverse, tutto sembra accattorciarsi su se stesso, ma forse, alla fine, si fa avanti la consapevolezza di dover creare nuovi equilibri, trovare nuovi spazi e redistribuire il tempo.

Il codice Rebecca - Ken Follett

Me lo aspettavo diverso. Dopo aver letto La Cruna dell'Ago e i Pilastri della Terra, mi aspettavo qualcosa di più. C'è tanto romanzo rosa rispetto alla storia di spionaggio e poco sfondo storico. Lo stile comunque è sempre FOLLETT !!

Il tempo del diavolo - Glenn Cooper

Bella lettura, avvincente ed interessante. Lo stile incalzante è quello degli inizi per l'autore. Finalmente è tornato a scrivere storie che ti tengono incollato al libro. Consigliato

I colori della bellezza - Corina Bomann

Lettura indubbiamente scorrevole. Il tema della saga rimane avvincente, sembra però che l'autrice voglia dilungarsi eccessivamente e inutilmente. Capisco le logiche commerciali, ma il troppo infastidisce. Mi auguro di cuore non si arrivi al livello della saga delle sette sorelle, dove peraltro non si arriverà mai ad una conclusione.