Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Il party - Elizabeth Day

Libro che ti conquista fin dalla prima pagina. È così naturale entrare nel mondo interiore di Martin, che ti immedesimi in lui a tal punto da dimenticare dove finisce il libro e dove inizia la tua storia privata. Consigliatissimo

Io sono Alice : Avventure e disavventure nel paese dei libri parlanti

Libro magnifico! Alice (nel paese delle meraviglie attraverso lo specchio) ci racconta di come vivono la vita i libri: che quando le porte della biblioteca Ludovico Ariosto si chiudono, loro cominciano a divertirsi: a volare tra la biblioteca, a fare le riunioni, a parlare dei lettori preferiti, perché come noi abbiamo i nostri libri preferiti anche loro hanno i loro lettori del cuore! E questo è uno dei miei libri preferiti: sin dall'inizio mi entusiasmava leggere una storia raccontata da un libro e ho sempre creduto ha un finale che alla fine è arrivato come immaginavo, la fine però mi ha fatto commuovere e credetemi, io sono una "dura", che non piango mai, e questa volta mi è successo! Se leggerete le ultime parole di Alice prima della fine del libro capirete! Bianca Chiarabrando inoltre, si trasforma in un personaggio, il lettore preferito di Alice: Michele Pepe; super lettore e che scrive a soli 15 anni! Infatti Bianca ha cominciato a scrivere a quell'età. Quando ho visto la biografia di Bianca Chiarabrando alla fine del libro, non ci credevo che avesse solo 21 anni, perché scrive benissimo come una che ha fatto tantissima carriera e che ha scritto tantissimi libri! Lo so, lo so questo non centra niente, ma lo volevo solo dire ecco, per farvi capire in un modo che questo libro è MAGNIFICO!
P.S. alla fine del libro ci sono 20 pagine (più o meno), in cui Alice parla di tutti i suoi amici libri (parla anche di lei stessa): parla dell'autore, della trama...

Tutto è possibile - Elizabeth Strout

E' un libro mosaico, fatto di pezzi di storie dei vari abitanti della provincia americana. Sono ritratti bellissimi, di un'attenzione ai particolari che ti sembra di essere lì, con loro. La fine di ogni storia richiama il titolo, tutto è possibile. Manca forse di un pò di vivacità.